Il Cerveteri ai tifosi “Ora abbiamo bisogno di voi” . Parla di dg Gnazi. “Saranno 10 battaglie, insieme a voi saliremo in Eccellenza”

Il Cerveteri chiama la città, i suoi tifosi ( nella foto del 2010).

Nel periodo  più concitante della stagione, con il primo posto e una lotta serrata per il salto in Eccellenza, ecco arrivare il momento di invitare a raccolta la tifoseria.

I verdeazzurri stanno vivendo un periodo entusiasmente malgrado nell’ulitmo mese abbiano  prodotto meno rispetto alle attese, anche se il successo di domenica a Montefiascone ha restituito morale e la prima posizione.

50 punti nel carniere, sulla scia il Fiumicino con una lunghezza  in meno, dietro un gruppeto di squadre a sirene spiegate.

Lotta al vertice senza fiato. un rush finale che si annuncia scintillante.  Le dieci gare che rimangono da giocare non ammettono pause o cali di concentrazione.

Ne è convinto il direttore generale Valerio Gnazi pronto a spronare la tifoseria. “Mai come ora abbiamo bisogno di loro – dice il dg – non possiamo nasconderci, in queste 10 partite che mancano dobbiamo essere  un corpo unico: squadra, società e tifosi. Cerveteri è una piazza passionale, romantica nel calcio che quando c’è bisogno  non si tira indietro. Questo è il momento di far uscire dal profondo l’amore per la squadra, per questi ragazzi meravigliosi. Ecco, ai tifosi chiediamo di starci vicini ed è insieme a  loro che possiamo portare il Cerveteri in Eccellenza. Intanto vorrei ringraziare gli ultras che da qualche domenica sono tornati sugli spalti ad incoraggiarci e si stanno dimostrando il dodicesimo in campo. Tra poche domeniche,  il 29 marzo, il match clou che potrebbe definire le ambizioni del torneo. Al Galli arriva il Fiumicino, partita da brividi. Di quelle da non mancare per abbracciare un sogno.

Condividi!