Pomezia: getta cagnolina e i suoi cuccioli nel bosco all’interno di un sacco nero

Ieri a Pomezia, una cagnolina che aveva da poco partorito e i suoi cuccioli, sono stati gettati nella boscaglia all’interno di un sacco nero chiuso con un nodo.

La mamma dei cucci è riuscita a salvare i suoi figli a forza mordere il sacco di plastica ed è riuscita ad effettuato un foto che ha permesso a lei e ai suoi cuccioli di respirare.

Grazie ad un cittadino che ha sentito i guaiti dei cuccioli e della loro madra, ha subito avvertito le Guardie Zoofile.

Recuperati gli animali, sono stati portati immediatamente in una clinica veterinaria per essere soccorsi, mentre l’autore, del terribile gesto è stato denunciato.

“I nostri operatori, in corso di un servizio territoriale, sono stati avvertiti che dei cagnolini erano stati trovati in una busta nera chiusa, la quale aperta con forza e tenacia dalla mamma dei cuccioli che li voleva sottrarre a morte certa, spuntava una zampina. Gli animali trovati da una persona sono stati immediatamente portati in una clinica veterinaria dove sono stati riscaldati e prontamente curati. I nostri operatori giunti sul posto, hanno posto sotto sequestro probatorio gli animali e denunciato una persona. Attività di polizia giudiziaria convalidata dalla Procura della Repubblica del luogo.” Quanto dichiarato dalle Guardie Zoofile Ambientali Norsaa.

Condividi!